Cari socie e soci,

per il secondo anno consecutivo la mia relazione e i miei saluti per voi saranno soltanto scritti.

Infatti non si terrà la tradizionale “Serata degli auguri” che per tanti anni è stata l’occasione di incontro, per ascoltare la relazione del Presidente, commentare il nuovo programma e brindare all’anno nuovo. È stato impossibile reperire locali adeguati alle nostre esigenze, secondo le normative Covid.

Come sapete a giugno sono avvenute le elezioni del Presidente, dei Consiglieri e Revisori per il triennio 2021-2023.

Ringrazio chi mi ha confermato la fiducia e auspico che non manchi il contributo dei candidati non eletti per una collaborazione che faccia crescere la nostra sezione, nello spirito del nostro sodalizio.

La mia presentazione del programma 2022, vuole avere un altro tono e un’altra impostazione rispetto alle precedenti. Abbiamo superato due anni in cui tutti noi, non solo in Italia ma nel mondo intero, ci siamo dovuti confrontare con uno scenario pandemico sconosciuto e imprevedibile. La vita di tutti è cambiata, limitata, stravolta.

Ora, grazie alle vaccinazioni, possiamo riappropriarci della nostra vita e delle nostre abitudini, pur con la dovuta cautela e la civile responsabilità verso gli altri.

Ecco quindi il programma delle iniziative per il prossimo anno, in cui sono inserite alcune escursioni non effettuate nel 2020/21.

Nel programma presentiamo proposte per tutte le attività possibili, legate non solo alla montagna ma anche alla conoscenza del nostro territorio: dalle arrampicate alle escursioni, allo sci in tutte le sue varianti, alla speleologia, torrentismo, alpinismo giovanile, alle iniziative TAM, ONC, alle attività culturali delle ”Terre Alte” (il gruppo “Maestà” ha realizzato un libro acquistabile c/o la sede) , alle escursioni fotografiche, micologiche, ed infine ai viaggi all’estero, gli stessi non effettuati nel 2020/2021. Desidero ricordare che il Coro della Sezione, purtroppo in lunga pausa pandemica, avrebbe bisogno di ulteriori partecipanti. Il mio elogio va anche al Gruppo sentieri per il lavoro costante e impegnativo della pulizia e segnaletica dei sentieri. Questa è una delle tante attività attuata in collaborazione con i Comuni e altri Enti preposti, a dimostrazione della nostra presenza attiva sul territorio.

Quello che ci deve rendere orgogliosi è anche che, per ogni attività, possiamo contare, in Sezione, su accompagnatori e istruttori titolati e qualificati, dai livelli sezionali a quelli nazionali. Cito inoltre le nostre scuole, (Alpinismo/Sci Alpinismo; Escursionismo; Sci Escursionismo) in collaborazione con altre sezioni. Li ringrazio tutti, ricordando il loro prezioso e insostituibile contributo, del tutto volontario, alle attività sezionali.

Vi invito quindi a sfogliare con attenzione il programma, anche nelle parti generali dove troverete molte indicazioni sulla sezione, sui vostri vantaggi come soci, sulle regole previste per le escursioni e importantissimi consigli per la vostra sicurezza perché “la conoscenza dei propri limiti è fondamentale” per affrontare la montagna.

La crisi e le limitazioni dovute alla pandemia hanno causato, nel 2020, una diminuzione degli iscritti alla sezione, come in tutta Italia. Ora la tendenza è di nuovo in crescita e questo è testimonianza della fiducia ritrovata su una ripresa del paese. Mentre scrivo questo saluto, arrivano notizie di nuovo preoccupanti sul ritorno dei contagi.  Esorto tutti a mettere in atto comportamenti rispettosi della propria e altrui salute.

Desidero fare un cenno anche alle problematiche ambientali, così pesanti e così tenacemente fatte proprie dai giovani di tutto il mondo. Il Club Alpino Italiano, sin dalla sua fondazione, ha avuto tra le sue finalità istituzionali la conoscenza, la protezione e la valorizzazione dell’ambiente montano. Siamo riconosciuti tra le Associazioni di protezione ambientale e molte sono le iniziative in tal senso attuate o previste dal Comitato Centrale e dalla Presidenza Nazionale. Come sezione e come soci dobbiamo quindi aderire a questi progetti ed adottare comportamenti, anche personali, coerenti rispetto a questa criticità ambientale sempre più impattante.

Vi invito come sempre a frequentare la sezione, a partecipare alle nostre iniziative, a offrire la vostra collaborazione: è grazie a voi soci, alla vostra disponibilità e presenza, che la Sezione può crescere.

Ed è con questa fiducia nel nostro futuro, personale ma anche dei soci della sezione e del paese tutto, che, anche a nome del Consiglio, vi auguro un buon 2022.

Le montagne che tanto ci sono mancate ci attendono. Torniamoci in libertà e allegria ma con consapevole attenzione per l’ambiente e per la nostra e altrui salute.

Infine un ricordo commosso per i soci che ci hanno lasciato nel 2021

Il Presidente Michele Sarcinelli