Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

4° GIORNATA DEI SENTIERI LIGURI – ANTICHI SENTIERI SULLE COLLINE DI LA SPEZIA “LE CROSE”

27 Settembre

ANTICHI SENTIERI SULLE COLLINE DI LA SPEZIA “LE CROSE”

 

Per la 4° giornata dei sentieri liguri abbiamo scelto un percorso attorno alle colline di La Spezia seguendo antiche mulattiere che collegavano le Podesterie e i borghi collinari con la città.

Questi sentieri sono stati per lungo tempo le uniche vie di transito e hanno servito operai e agricoltori che avevano necessità di scendere in città, salire ai poderi o spostarsi da una frazione all’altra.

Saliremo dalla caratteristica località di Maggiano, con le sue architetture rurali, volte in pietra, pozzi, pilastri per pergolati, testimonianze del passato rurale delle colline.

Raggiungeremo Torracca Inferiore e Superiore, e se possibile con una deviazione verso Bocca Lupara, zona carsica, con “polle” naturali sito antichissimo, dove troviamo antichi treggi dove venivano portati gli animali ad abbeverarsi.

Proseguiamo per S. Anna, altro luogo caratteristico, esempio unico di Borgo racchiuso, si prosegue per Sommovigo, delizioso borgo collinare con case tipiche dell’architettura ligure si arriva alla Foce, e si prosegue verso l’antica Pieve di S.Stefano Protomartire di Marinasco del XII secolo, con splendido piazzale che si protende sul Golfo di La Spezia.

In questo punto il sentiero ricalca in parte una viabilità Medievale e a volte addirittura Romana che univa i nuclei originari della città della Spezia e antiche Pievi come quella di Marinasco, S. Venerio, S. Margherita , sorte lungo la via che le collegava Luni.

Scendiamo con antica mulattiera arrivando in località Strà, sempre affacciati sul golfo di La Spezia, e costeggiando la strada ci portiamo vicino ai resti del Forte dove (facciamo sosta pranzo ) elemento delle reti di Forti ottocenteschi posti alla difesa della base navale di La Spezia costruito nel 1888, da dove inizieremo la discesa , attraverso una fitta lecceta che ricopre la collina, alla chiesetta di S.Lucia, scendendo per l’antica mulattiera si passa lo storico “salto del gatto “ e attraversando i piccoli Borghi di Guarcedo e Fornello scenderemo quindi in città in località La Chiappa.

 

COMITIVA UNICA (E)

.

L’escursione inizia in località Rebocco con il sentiero 521 antica scalinata che salendo ci porta a Maggiano, antico borgo con numerose volte in pietra e pilastri per pergolati, elementi caratteristici dell’edilizia rurale. Salendo ancora si incontra prima la frazione di Torracca Inferiore e Superiore e poi S. Anna, esempio unico di Borgo racchiuso rimasto intatto. Bocca Lupara.

Da S. Anna si sale ancora a Sommovigo e quindi si arriva al passo della Foce.

Da qui si prende la strada che porta verso la Valdurasca e dopo poco si taglia sulla destra fino ad arrivare ad una mulattiera che conduce alla Pieve di Marinasco. Visitata la Pieve si scende alla frazione di Strà e saliamo al Forte di Montalbano (dove si farà la pausa pranzo) si scende raggiungendo la chiesetta di Santa Lucia.

Da qui si scende attraverso lo storico sentiero del “Salto del Gatto”, si attraversano i piccoli borghi di Fornello e Guarcedo e si scende alla Chiappa .

 

Itinerario: Maggiano –Sommovigo – La Foce- Pieve di Marinasco – Strà – Forte di Montalbano – Salto del Gatto – La Chiappa.

Dislivelli: Salita / discesa 309 m. Tempi: 3,30 circa + soste.

L’escursione potrà subire variazioni a seconda della percorribilità del sentiero.

Accompagnatori di Escursione:

R. Brondi (333.7136323)

N. Mongelli (349.5264699)

Orario di partenza: Ore 8 da Sarzana (mezzi propri o corriera).

 

Dettagli

Data:
27 Settembre
Sito web:
WWW.CAISARZANA.COM